Investire alla rovescia

“Mauro, qual è il miglior investimento ? “

Tante volte mi è stata posta questa domanda. È lo stesso quesito che ponevo anche io prima di diventare un risparmiatore consapevole (e successivamente un consulente finanziario indipendente).

Faccio sempre i parallelismi tra il Mauro di dieci anni fa ed i risparmiatori di oggi perché anche io come voi avevo dei dubbi, delle esigenze e la necessità di soluzioni …che non trovavo ma che dopo un lungo percorso ho trovato e che ora voglio condividere in questo blog.

Torniamo al miglior investimento….

La miglior risposta per questa domanda è: “non esiste il miglior investimento, esiste il miglior investimento per te”.

Il motivo di questa domanda nasce da due approcci comuni e umani anche se errati:

  1. Iniziare il processo d’investimento del risparmio dallo strumento. Che è però l’ultima cosa da considerare e da qui il titolo del mio articolo.

2. Vedere il mercato finanziario come un luogo dove fare scommesse.

Certo, nei mercati finanziari ci sono anche tanti scommettitori che però non sono investitori bensì speculatori. Io però mi occupo di risparmio e investimenti e valuto i mercati finanziari per quello che realmente sono : un luogo preposto all’impiego dei risparmi che andranno a finanziare poi lo sviluppo di stati ed aziende private. È questo il motivo per cui sono nati ed hanno permesso lo sviluppo economico della società.

“Allora Mauro da cosa si parte? Semplicemente da te.”

  • Dai tuoi obiettivi. Quali sono i tuoi progetti a breve, medio e lungo termine? Vuoi integrare la tua pensione, finanziare lo studio dei tuoi figli, acquistare una casa o semplicemente accumulare capitale per il futuro, etc.? Qual è la tempistica per raggiungere i tuoi obiettivi? Cos’è la cosa più importante per te? Un medesimo investimento può essere perfetto per un risparmiatore e totalmente inadeguato per un altro.
  • Dalla tua personalità di risparmiatore.  Hai fiducia nel settore finanziario? Con quale frequenza segui le notizie? Che stato d’animo ti provocano? Come ti sentiresti se il tuo investimento avesse una riduzione temporanea del 10 %?  Nella consulenza finanziaria si parla di tolleranza al rischio e da una sua errata valutazione nascono gli errori più dolorosi che un risparmiatore possa commettere.
  • Dalla tua cultura finanziaria. Quali strumenti finanziari conosci? Cosa influenzano i mercati? Cos’è il rischio? Gli investimenti vanno compresi ed assimilati e se non si capiscono non fanno per noi.

Negli ultimi due punti ( e parzialmente anche nel primo) emergono dei risvolti di natura psicologica e non a caso studi sulla finanza comportamentale sono valsi due premi Nobel per l’economia, nel 2002 e nel 2017. Vi sorprenderò ma la psicologia è forse l’aspetto più fondamentale nella gestione del risparmio.

Una volta trattati approfonditamente questi temi si può parlare di soluzioni, tra cui gli strumenti finanziari …che poi giusto per sfatare un mito…gli investimenti nei mercati finanziari nella stragrande maggioranza dei casi sono costituiti da azioni e obbligazioni. Vale per noi piccoli investitori come per i fondi sovrani o per altre istituzioni finanziare complesse .

Si tratta di decidere la corretta ripartizione nel tempo di questi attivi e quali siano gli strumenti più adatti per accedere a questi mercati. Di questo ne parleremo in un prossimo articolo, voglio però darvi due indizi…

Semplici e trasparenti.